Casarsa negli anni di Pasolini: mostra fotografica

Le testimonianze fotografiche di Pier Paolo Pasolini riferibili ai suoi anni trascorsi a Casarsa, in Friuli, nel paese della madre, non sono molte e si riferiscono in particolare alla sua passione per il calcio, alle gite in bicicletta con gli amici, all’attività pedagogica con i ragazzi dell’Academiuta di lenga furlana o con gli allievi della scuola media di Valvasone.

 


Al fine di restituire le immagini di quegli anni lontani, il Circolo Fotografico f/64 propone, con il sostegno della Pro Loco e del Centro Studi Pier Paolo Pasolini, una raccolta di fotografie d’epoca per la mostra “Casarsa negli anni di Pasolini. La Terra di Rùstic Amour e le memorie fotografiche di una comunità (1930 – 1950)”. Le fotografie sono state recuperate presso le famiglie del paese e impaginate in un racconto per temi: la guerra, i bombardamenti aerei, il lavoro nei campi, la vendemmia, le sagre, il carnevale, le funzioni religiose, i matrimoni.

Il percorso espositivo è completato da una scelta di testi di alcuni dei giovani “poeti” della scuoletta di Versuta: il cugino Nico Naldini, Ovidio Colussi, Tonuti Spagnol, Cesare Bortotto, Bruno Bruni e di un breve video con testimonianze di quegli anni.
La mostra, a ingresso libero, sarà aperta fino all’11 settembre 2022 nei consueti orari del Centro, dove è sempre visitabile la casa-museo e la pinacoteca con le opere pasoliniane.
Inaugurazione sabato 9 luglio alle ore 11.00.