Avvio positivo Sagra del Vino 2022
Sfoglia il programma della Sagra del vino 2022!

Avvio positivo per la Sagra del Vino: la manifestazione di Casarsa della Delizia, tornata dopo due anni di sospensione causa emergenza sanitaria con la sua 74ma edizione, ha avuto il pienone nel suo primo weekend, prolungatosi con la festa del 25 aprile, nonostante il meteo incerto. Ora spazio alla seconda parte fino al 2 maggio. 

Sagra del Vino

“Infatti le persone non vedevano l’ora di tornare a festeggiare – ha commentato il presidente della Pro Loco Casarsa della Delizia Aps Antonio Tesolin – e sono stati numerosi i riscontri, sia di persona che attraverso i social network, che abbiamo ricevuto da concittadini e visitatori che hanno voluto farci sapere di come il ritorno della Sagra sia stato un vero e proprio segnale di ripartenza e di ritorno alla normalità dopo gli anni difficili che abbiamo passato. Una riconoscenza che va a premiare il grande lavoro organizzativo che abbiamo svolto in questi mesi e l’operato dei tanti volontari che in questi giorni stanno rendendo possibile la Sagra del Vino la quale, lo ricordiamo, è una manifestazione che punta alla sostenibilità ambientale e alla valorizzazione dei prodotti agroalimentari delle filiere locali. Ha avuto ragione chi non si è fidato troppo delle previsioni meteo ed è venuto lo stesso a Casarsa: con una situazione sempre sotto controllo, si sono avuti dei momenti di gioiosa affluenza sia alle attrazioni del Luna park che alle mostre, ai mercatini, agli spettacoli di teatro di strada e alla visite in Casa Colussi con il Centro studi Pasolini. I chioschi hanno poi lavorato con soddisfazione, viste le tante persone arrivate per gustarne le specialità mentre i locali del centro, abbinandoci buona musica, hanno proposto gli spumanti della nostra Selezione regionale Filari di Bolle, che premia i migliori spumanti del Friuli Venezia Giulia”. Tesolin ha ufficialmente inaugurato la Sagra venerdì 22 aprile insieme agli altri organizzatori, la sindaca della Città di Casarsa della Delizia Lavinia Clarotto e il presidente dei Viticoltori Friulani La Delizia Flavio Bellomo.

La Sagra del Vino gode inoltre del sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Promoturismo FVG – Strada vino e Sapori Friuli Venezia Giulia e dei main sponsor Coop Casarsa e Friulovest Banca. Il tutto in collaborazione con Associazione nazionale Città del Vino, Camera di commercio Pordenone-Udine, Comitato del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia. La manifestazione gode del marchio di Sagra di Qualità dell’Unpli nazionale, del marchio Ecofesta per l’attenzione alla sostenibilità. C’è poi una novità tricolore: la manifestazione fa parte del programma di Duino Aurisina – Devin Nabrežina Città Italiana del Vino 2022.


Ora spazio alla seconda parte della Sagra, che durerà fino al 2 maggio.

MARCIA DEL VINO – Momento clou della seconda parte del programma la 50esima Marcia del Vino “Terre e città del Vino” su due percorsi di 6 e 12 km che si terrà come da tradizione domenica 1 maggio con iscrizione e partenza dalle 8.30 alle 10 da piazza Cavour.

APERISAGRA – Niente spettacolo di fuochi artificiali nella giornata conclusiva del 2 maggio, in rispetto di quanto sta succedendo in Ucraina a causa della guerra, ma dalle ore 20.30 si svolgerà Aperisagra, grande chiusura in musica con in consolle i dj Matteo Sal – Alex G.& Mr. Kris – The Voice Bubi & Luca Bacardi in collaborazione con Aperidisco in tour, Art of Sound e #iostoacasacolbubi.


FILARI DI BOLLE – I migliori spumanti del Friuli Venezia Giulia, protagonisti della Selezione Filari di Bolle, si potranno degustare nei locali di Casarsa: Bar Punto d’Ombra, Bar Agli Amici, Zeb Cafè, Cafè Manù, Ristorante Al Posta. Inoltre si terrà una degustazione guidata agli spumanti dell’ottava edizione di Filari di Bolle. Si terrà domenica 1 maggio alle ore 11 al Ristorante Al Posta e sarà condotta da sommelier dell’AIS FVG (su prenotazione: 338.7874972).

PIER PAOLO PASOLINI – Il 2022 è l’anno in cui si ricordano i 100 anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini; il grande poeta ed intellettuale era fortemente legato a Casarsa della Delizia, paese natale della madre Susanna Colussi.  Casa Colussi, che ospita il Centro studi a lui dedicato, sarà visitabile anche durante il periodo della Sagra del Vino. Il nuovo percorso museale racconta, nelle sette sale allestite con documenti e manoscritti originali e fotografie d’epoca, il periodo friulano di Pasolini; tutto inserito in un contesto che richiama il paesaggio, la vita e le opere che qui sono state composte. Nella Sala dell’Academiuta di lenga furlana, il visitatore potrà inoltre apprezzare la collezione permanente “Pasolini pittore a Casarsa” che raccoglie quadri e i disegni di Pasolini: 25 opere che svelano un ulteriore aspetto della straordinaria versatilità del suo talento. Casa Colussi è anche sede di importanti mostre temporanee: fino al 1° maggio ci sarà la possibilità di visitare l’esposizione “Pasolini. I disegni nella laguna di Grado”, che raccoglie le opere realizzate dal poeta e regista durante le riprese di Medea. Sono 20 opere, nove delle quali inedite, tra cui tre ritratti di Maria Callas. Per chi vuole approfondire la conoscenza dei luoghi pasoliniani, da Casa Colussi ogni domenica alle 15 hanno inizio le visite guidate, organizzate in collaborazione con PromoTurismoFVG e che ripercorrono l’itinerario che lega Pasolini ai siti più rappresentativi di Casarsa e dintorni.

CULTURA – Da sempre la Sagra del Vino è anche un contenitore culturale con diverse proposte per quanto riguarda l’arte e la creatività. Dipinti, arte contemporanea, illustrazioni e incontro con gli autori, inoltre esposizioni fotografiche. Cinque le esposizioni allestite durante i festeggiamenti e alcuni eventi di presentazioni letterarie. Da studio Il Glifo di Vincenza Crimi, la mostra Energie con le opere di Vedova, Valentini, Veronesi, Kostabi, Nespolo, Perilli, Dorazio, Chia, Galliani, Musante ed Echaurren. La mostra è aperta dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.00 e sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00. In sala consiliare di Palazzo Burovich de Zmajevich, la mostra collettiva di pittura con esposte le 50 opere realizzate dai corsisti dell’Università della Terza Età di San Vito al Tagliamento. La mostra sarà visitabile sabato, domenica e festivi dalle 10.30 alle 13 e dalle 15.30 alle 20.

A queste esposizioni, si aggiungono anche le mostre fotografiche. Nella galleria interna di Coop Casarsa a cura dell’assessorato alle Politiche Giovanili di Casarsa dal titolo Fotografia di un mondo migliore, con le immagini realizzate da un gruppo di ragazzi dai 16 ai 19 anni che hanno partecipato ad un workshop creativo di avvicinamento all’arte fotografica proposto dal Progetto Giovani. La mostra rimarrà aperta tutti i giorni dalle 8.30 alle 22.30. L’altra mostra, dal titolo Persone e personaggi 2 di Casarsa della Delizia nelle foto di Gigi Intorcia, è una rassegna di immagini semplici di persone note e benvolute realizzate nei luoghi e negli spazi aperti di Casarsa. Quest’ultima è allestita nel negozio Arman in piazza Cavour e sarà aperta nei giorni prefestivi dalle 16 alle 20 e nei festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 20. Spazio anche alle presentazioni di libri. In Casa Piccoli (in via Risorgimento) a cura di Itinerari Calligrafici, ecco il libro “Lele. Il filo d’erba e la stella” a cura delle autrici Anita Terrazzino, Federica Vio e Sarah Barbato. Domenica 1 maggio dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30 si terrà invece un intrattenimento con le autrici, passeggiando nel giardino di casa Piccoli tra colori, calligrafia ed esperienze di terra e cielo.

MUSICA E INTRATTENIMENTO – Nei locali di Casarsa, durante i festeggiamenti, tanti eventi, degustazioni e buona musica. Musica non solo nei locali ma anche nelle strade. A questi eventi, si aggiungono anche quelli di musica itinerante organizzati per raggiungere tutti i luoghi della manifestazione e rallegrare grandi e piccini.


Il programma di concerti on the road prevede sabato 30 aprile dalle ore 21.30 Discostajare Street Band: la grinta dei fiati e dei tamburi vi sorprenderà con musica dagli anni ‘60 ai 2000 fino alle classiche stajare friulane. Sabato 30 aprile dalle ore 19.00 in via Valvasone e via Menotti Esposizione di autotuning a cura di Darkside tuning team e Angel sounds.  Per quanto riguarda i bar e i locali casarsesi, ogni sera si potrà brindare con musica e dj diversi, tra degustazioni e momenti di festa. Al Ristorante Al Posta, durante tutta la sagra, sarà possibile assaggiare arancine e cannoli siciliani anche da asporto. Diversi gli eventi: venerdì 29 aprile alle 19 fritto misto di pesce e calice di vino (su prenotazione), sabato 30 aprile alle 20.30 musica dal vivo con No Exit e domenica 1 maggio alle 19 pizza and joy.  Allo storico Bar agli amici, che quest’anno celebra i suoi 95 anni, un calendario fitto di appuntamenti. Mercoledì 27 aprile alle 20.45 tutti insieme a vedere la semifinale di Champions League su maxi schermi, festeggiando al chiosco birra ceca Starobrno Czech. Per tutti, una pastasciutta offerta dal bar. Giovedì 28 aprile, per festeggiare il 95esimo anniversario, l’evento 1927 – 2022 Buon compleanno Bar Agli Amici, con buffet, brindisi con gli spumanti di Filari di Bolle e ricordi con la Corale Casarsese. A seguire venerdì 29 aprile, alle ore 18.45 Le bollicine musicali, aperitivo con gli spumanti di Filari di Bolle Martina Dal Cin duo. Sabato 30 aprile è la volta di Stasera si suona. Alle 21.30 Harpy! In concerto, per gli amanti sarà aperto il chiosco birra ceca Starobrno Czech. Domenica 1 maggio alle ore 18.30 Tais e crostins con vini biologici, aperitivo in collaborazione con Osteria Friul.  Anche il Caffè da Manù organizza per mercoledì 27 aprile alle 20.30 una lezione dimostrativa di balli country a cura della scuola di ballo Restless in collaborazione con Birrelia. L’evento è aperto a tutti. Da Delizia Fruit, domenica 1 maggio alle ore 11, Fruit & Vinyls in consolle Alex G. from Art of Sound in collaborazione con Punto d’Ombra.

Tanti gli eventi organizzati anche al Punto d’ombra. Si prosegue giovedì 28 aprile dalle 18.00 l’aperitivo rigenerante – guest dj Mooky 100% vinyl. Venerdì 29 aprile dalle 19.00 tech my house – guest djs Phari and Lysa Chain in collaborazione con Selins Gin&more sabato 30 aprile dalle 19.00 sigillo imperiale… la storia continua domenica 1 maggio dalle 17.00 festa Aperol l’aperitivo italiano – guest dj Massimo Rossini. Musica e aperitivi anche allo Zeb Cafè. Si prosegue venerdì 29 aprile alle 18.00 It’s friday again con dj Ivan Pasqualini. Ancora sabato 30 aprile alle 18.00 Havana party con dj Carinz e domenica 1 maggio alle 18.00 l’aperitivo a tutto stivale con dj Mister Eli. 

ARTISTI DI STRADA – La Sagra del Vino è anche una festa a misura di famiglia con tanti spettacoli per le vie del paese. Clown, maghi, mimi, funamboli, trampolieri, ballerini, acrobati e artisti col fuoco. Saranno tanti gli spettacoli che faranno colorare di risate, comicità, giocoleria, teatro, musica e sogni i festeggiamenti. Divertimento nel divertimento tra numeri spettacolari e gag esilaranti che conquisteranno gli occhi sorpresi di grandi e piccoli. Domenica 1 maggio Football show alle 16.30 e alle 18.30 e Bolle girovaghe dalle 15.30.

 

LUNA PARK – Ogni giorno della Sagra del Vino le attrazioni del Luna Park divertiranno non solo i bimbi ma anche gli adulti. In più i gestori offriranno come da tradizione due speciali giornate con biglietti omaggio o a prezzo ridotto promosse dai gestori del Luna Park: Ragazzinfesta si svolgerà il 27 aprile dalle ore 17 fino alle 20 e il 2 maggio dalle ore 17 fino alle 20.

MERCATINI – Durante tutti i week end di festa, nelle vie del centro cittadino grande spazio ai mercatini degli hobbisti e dell’artigianato artistico, delle antichità, del modernariato e del vintage. Non mancheranno le proposte enogastronomiche del territorio.

ENOGASTRONOMIA – Una grande festa dell’enogastronomia con le migliori eccellenze del nostro territorio e grande attenzione all’ambiente. La Sagra del Vino, che gode del riconoscimento di Ecofesta e di Sagra di Qualità, in cucina parla friulano. Dalla polenta La Delizia made in Casarsa, al formaggio Montasio, dalle patate della cooperativa Copropa di Zoppola alla carne e ai salumi da filiera friulana con Coop Casarsa e altri produttori, fino all’acqua Dolomia e ai vini selezionati tra le migliori cantine della nostra regione: tutto guarda alla sostenibilità e al territorio. Mangiare e bere di qualità in tutti e cinque i chioschi gestiti dalle associazioni locali che tramite essi autofinanziano le proprie attività. Perché Sagra del Vino è anche sedersi ad un tavolo con gli amici per gustarsi un buon piatto di gnocchi, una grigliata mista con patatine fritte fumanti, il frico con patate oppure un ottimo piatto di pesce. Nei diversi chioschi vengono anche organizzate delle serate speciali a tema: mercoledì 27 aprile in collaborazione con Corale Casarsese, Osteria Friul e Vini Ferrin – Azienda agricola Paolo Ferrin la serata Note di gusto enogastronomico (su prenotazione al chiosco Asd Vecchie Glorie). Mercoledì 27 aprile serata speciale anche al chiosco dell’Asd Polisportiva Basket Casarsa con la paella e giovedì 28 aprile la cena in collaborazione con il ristorante 900 All’Isola (entrambe su prenotazione). I chioschi sono gestiti dalle associazioni Asd Vecchie Glorie Calcio (specialità gnocchi di patate al sugo d’anatra, il piatto “Vecchie Glorie Calcio”, frico con polenta tutto accompagnato da vini La Delizia); Asd Polisportiva Basket Casarsa (Cjarsons, trota fil di fumo, lubianska accompagnate da birre artigianali Zahre Beer e vini La Delizia); Il Disegno Aps (Cjarsons della tradizione friulana, frico “Pasolini 100”, panino goloso accompagnati da birre artigianali La birra di Meni e vini La Delizia); Lenza Delizia (Piatto del pescatore – calamari, baccalà, sardelle e chele di granchio- Seppioline in umido, Anguilla in tocio accompagnati da vini La Delizia); Asd Sas Casarsa (Piatto Delizia – il meglio delle griglie alla brace, costa, salsiccia, bistecca, pollo – e Frico Friulano accompagnati da vini La Delizia).

 

photo Munarini