CASARSA, BILANCIO POSITIVO PER LA SAGRA DEL VINO

CASARSA, BILANCIO POSITIVO PER LA SAGRA DEL VINO

Chiusura in crescendo per la 68ma sagra del Vino di Casarsa della Delizia, che con il tradizionale spettacolo pirotecnico ha dato l’appuntamento al 2017. Nonostante qualche giornata caratterizzata dal maltempo, il “format” organizzativo ha mostrato tutta la sua solidità, premiando il gran lavoro degli oltre 400 volontari impegnati nei 12 giorni di festeggiamenti.

“Ancora una volta – ha commentato Antonio Tesolin presidente della Pro Casarsa della Delizia – siamo riusciti a donare ai visitatori proposte di qualità per tutti i gusti, età e interessi. Il lavoro sinergico con aziende, enti, associazioni, artisti e gestori del Luna park è il “segreto” della Sagra del Vino: una grande proposta popolare sempre gestita con professionalità”.

Degustazioni enogastronomiche, mostre, tornei, giochi, laboratori, concerti e spettacoli vari: un ricco programma che ha permesso un flusso continuo di persone dal 21 aprile al 2 maggio, anche in giornate segnate dalla pioggia come il 1° maggio dove tra Maratonina Terre e Città del Vino al mattino e proposte culinarie dei chioschi alla sera, Casarsa è stata comunque un punto di riferimento per molta gente. Si calcola in decine di migliaia l’afflusso durante i giorni di Sagra, con il picco giornaliero il 25 aprile (oltre 50 mila presenze).

Tra le novità, molto apprezzata l’apertura al pubblico del nuovo municipio Palazzo Burovich de Zmajevich, che tra mostre, convegni, installazioni di land art e il Salone dei Vini Filari di Bolle, ha visto tra la sala consiliare e il giardino un consistente afflusso di visitatori.

“Siamo felici – ha dichiarato la sindaca di Casarsa della Delizia Lavinia Clarotto – che la nuova casa della cittadinanza sia stata apprezzata: è un contenitore culturale ideale, che con i suoi spazi anche in futuro potrà essere aperto a eventi speciali, a partire da quelli legati alla nostra vocazione vinicola e a Pasolini”.

La Sagra è stata apprezzata anche dai vip che l’hanno ulteriormente impreziosita con i propri concerti: il grande cantautore Ron, Maurizio Solieri storico chitarrista di Vasco Rossi e il rapper emergente Doro Gjat si sono immersi nella sua atmosfera facendo foto e selfie con i fan. L’ultimo giorno di festeggiamenti il 2 maggio ha visto anche la consegna nella mega bottiglia solidale, insieme ad Avis Casarsa San Giovanni e La sorgente dei sogni, dei tappi di plastica a favore del Cro di Aviano e lo spettacolo di comicità Felici ma furlans che ha riempito il palco centrale.

Organizzazione della Pro Casarsa della Delizia e Città di Casarsa della Delizia con il patrocinio e sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Ersa, Provincia di Pordenone, Comitato del Friuli Venezia Giulia dell’Unione nazionale Pro loco d’Italia, Consorzio tra le Pro Loco del Sanvitese e del Sil, Servizio civile nazionale, Associazione nazionale Città del Vino e dei main sponsor Vini La Delizia, Friulovest Banca, Coop Casarsa e Ambiente Servizi. Da ricordare anche la convinta partecipazione dei commercianti ed esercenti locali.