Vincono Tegen e Ronoh

Come da tradizione oggi 1° maggio alla Sagra del Vino di Casarsa della Delizia si è corso il trofeo agonistico “Terre e Città del vino” (giunto alla decima edizione) il quale è stato assegnato tramite il “Running tra le vigne” di 10 km con suggestivi passaggi tra i vigneti mentre in parallelo si è corsa la non competitiva “Marcia del Vino” (storico evento giunto alla 45ma edizione) su percorsi di 6, 11 e 20 km. In totale al via ben 1500 partecipanti.

Il Running tra le vigne, inserito nel calendario della Coppa Provincia di Pordenone, si è svolto su un tracciato veloce e competitivo di 10 km che, attraverso le strade e le vigne dei Comuni di Casarsa e Valvasone Arzene, ha permesso anche di scoprire scorci suggestivi del territorio come l’ex polveriera legata alla memoria della Prima Guerra mondiale. La gara era a carattere regionale open riservata alle categorie Juniores (18 anni), Promesse, Seniores e Master. Start alle 9 da Piazza Cavour dove è stato posizionato anche l’arrivo.

Tra le donne prima Belay Addisalem Tegegn (Atletica Brugnera Friulintagli) in 34’32” record della manifestazione.
Tra gli uomini tempo record pure per Alfred Kimeli Ronoh (Atletica Dolomiti Belluno) in 30’46”.

Questi i podi. Donne: 1) Belay Addisalem Tegegn (Atletica Brugnera Friulintagli) 34’32” 2) Mekuan Gedamnesh Yayeh (Atletica Brugnera Friulintagli) 35’01” 3) Marta Santamaria (Atletica Brugnera Friulintagli) 38’59”

Uomini: 1) Alfred Kimeli Ronoh (Atletica Dolomiti Belluno) 30’46” 2) Giovanni Iommi (Gp Livenza Sacile) 33’10” 3) Matteo Redolfi (Atletica Aviano) 33’46”. Per Iommi anche il Gp Harry Bertoia per essere transitato per primo a San Lorenzo di Valvasone Arzene.

Come ogni anno prima della partenza dei runner in piazza Cavour sono sfilati i ciclisti partecipanti al raduno ciclosportivo Città di Casarsa della Delizia – Memorial Pillon Flaborea Lenarduzzi di circa 80 km lungo le strade del Friuli a cura del Gruppo ciclistico Casarsa.  Insieme ai runner agonistici sono partiti come detto anche gli amatori della Marcia del Vino.

La non competitiva storica della Sagra, giunta alla sua 45ma edizione ha proposto ancora una volta a tutti i runner amatoriali la possibilità di addentrarsi nel territorio di Casarsa e dintorni con tre percorsi di vari chilometraggi.

Alla fine questi i tre gruppi più numerosi: Ciaminà ridint, Podisti Cordenons e Gm Primavera. Da ricordare come parte dei tracciati sono ricavati dai Percorsi metabolici comunali promossi dal progetto Curati con stile, mentre il passaggio delle corse accanto all’ex polveriera di Casarsa aggiunge un significato di valorizzazione della storia del territorio all’interno degli eventi che commemorano i 100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale.

PARTNER. Gli appuntamenti podistici della Sagra del Vino sono organizzati dalla Libertas Casarsa insieme a Libertas Casarsa, Atletica Coop Casarsa San Martino al Tagliamento,  Fidal e il patrocinio della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia. Il tutto in collaborazione con Comune di Valvasone Arzene, Pro Loco di San Lorenzo, La Beorcja, Cjaminà ridint, Associazione cinofila Casarsa della Delizia, Associazione Il Disegno e Quelli della notte.
Prezioso  il sostegno dei main sponsor Viticoltori friulani La Delizia, Friulovest Banca e Coop Casarsa. Assistenza sul percorso grazie anche ai volontari dell’Avis comunale Casarsa-San Giovanni, Gruppo Ana di Casarsa San Giovanni e Gruppi comunali della Protezione civile.  La Coppa Provincia di Pordenone è organizzata dalla Fidal e sponsorizzata da Oro Gildo e Saucony.

QUELLI DELLA NOTTE.  Domani si replica. Il gruppo di corsa e cammino Quelli della Notte, nato a San Giovanni di Casarsa due anni fa e ora capace di coinvolgere più di duemila persone tra le province di Pordenone, Udine e Venezia, organizzerà inoltre una speciale uscita notturna aperta a tutti martedì 2 maggio dalle 20.45 (camminatori) e 21.15 (corridori) con partenza e arrivo da piazza Cavour attraversando anche l’area festeggiamenti della Sagra del Vino, che in quella serata vivrà il suo atto conclusivo con i fuochi d’artificio e il concerto dei Cjastrons. Un modo spontaneo e divertente per stare insieme facendo del bene alla propria salute.